Le Piastrelle 2020 che non ti aspetti

Dal nero totale, al pastello; dal 3D reale o disegnato; dallo stile jungle alle classiche cementine: le Piastrelle viste al Cersaie

Nuove fantasie e decori inaspettati che dimostrano una continua ricerca di materiali e effetti ottici arriveranno nelle nostre case rendendole sempre meno minimal e scontate e sempre più colorate, infatti abbiamo selezionato 8 tendenze, fra colori e decori, per immaginare come saranno i prossimi progetti. Ci sono alcune costanti, come le piastrelle che ricordano le cementine e i rivestimenti in bianco e nero, e altre novità emergenti, come il gres che ospita decori pittorici o tessili o le varianti nei colori pastello.

Sta a voi la scelta: osare o rimanere sui toni soft?

ILLUSIONE 3D

Le Piastrelle 3Dsi stanno diffondendo sempre più, perché in grado di dare personalità a una parete; ma a pavimento o su percorsi di passaggio la sensazione tattile del 3D può disturbare. Ecco che arriva il piano B: le tre dimensioni ci sono ancora ma si tratta di un’illusione ottica, multicolor e super originale.

ISPIRAZIONE CEMENTINE

Rimanendo nella gamma di piastrelle super colorate e vivaci, anche questa edizione del Cersaie propone nuove interpretazioni per le tradizionali cementine. Da alternare fra loro, per ottenere pareti, pavimenti o singole sezioni (come i paraschizzi), portano subito colore e allegria in casa.

COLORI PASTELLO

Per chi ama, invece, ambienti più tenui e tonalità più delicate, arriva un altro trend, ovvero si tratta di piastrelle declinate nei colori pastello, con il rosa come protagonista non convenzionale.

BIANCO E NERO

Un grande classico: alternare bianco e nero per comporre pavimenti di immediato impatto e stavolta non solo per la cucina. La novità, infatti, sta nell’usare questi colori e il formato quadrato anche in altre aree della casa, dall’ingresso alla zona giorno. Oppure, per rimanere in tema ma variando nell’alternanza fra bianco e nero pieni c’è un’apertura ai decori. Lo stile optical dà il benvenuto alle piastrelle decorate come se fossero cementine ma rimanendo intransigenti sui toni: sono ammessi solo il bianco e il nero.

IL NERO TOTALE

E se anche la semplice alternanza con il bianco è troppo per voi, potete scegliere fra i rivestimenti neri al 100%. A forma di esagono, a mosaico, grandi lastre, classiche piastrelle: il nero, comunque, non è mai sinonimo di monotonia perché i rivestimenti si possono comporre spaziando fra geometrie, formati e dimensioni.

STILE JUNGLE & TRAME TESSILI

 

Sì, la natura è uno dei soggetti scelti più di frequente per i decori dei rivestimenti. Nello specifico le grandi foglie che rimandano alle foreste tropicali e che portano subito lo stile jungle in casa.  E se non siete amanti proprio degli ambienti ‘aggressivi’, arriva la variante adatta a voi: l’ispirazione è sempre la stessa, ma le tonalità saranno più tenui, per aprire le porte alla giungla, ma fino a un certo punto.

Ultima variante, dedicata soprattutto ai più romantici e agli amanti dello stile classico, arriva il Grès che ricorda le trame tessili più tradizionali, ispirato alla carta da parati. Spazio a piccoli fiori e decori tono su tono, per rivestimenti resistenti e facili da pulire (in linea con le caratteristiche tecniche del grès) ma di ispirazione classica.

Hai trovato la variante che fa per te?

Scrivici a info@edilcomes.com